Menu
Search
Search

ACCESSORI PER LO STAMPAGGIO

ACCESSORI PER LO STAMPAGGIO
La Geva nei suoi 40 anni di esperienza ha sviluppato anche diverse soluzioni utili ed integrabili per lo stampaggio a caldo dei metalli. 

Rilevatori di presenza pezzo

I rilevatori sviluppati dalla Geva permettono il rilevamento dei pezzi e l'automazione di carico e scarico dei pezzi dal forno alla pressa e anche il relativo scarico del pezzo stampato.
I nostri modelli sono:
Mod. SI-101 - Rilevatore adatto all'automazione del carico dei pezzi in ottone che prevede il controllo della temperatura del pezzo in uscita dal forno o dello scarto dello stesso se la temperatura non soddisfa determinati criteri. Il sensore di carico GEVA SI-101 rileva un’emissione di raggi infrarossi da pezzi caldi con temperatura superiore a 500ºC. 
Quando il pezzo entra nel cono ottico del rilevatore, quest’ultimo invia un impulso elettrico al PLC, che registra la presenza del pezzo e consente all’automazione di caricare gli stampi della pressa. Un potenziometro permette di regolare la sensibilità del sensore (quantità di radiazioni infrarosse assorbite) in funzione della temperatura del pezzo. 
Mod. SI-500 - Rilevatore adatto all'automazione dello scarico dei pezzi in ottone/acciaio che prevede il controllo e rilevamento del pezzo in uscita dalla pressa. Il sensore di scarico GEVA SI-500 rileva un’emissione di raggi infrarossi da pezzi caldi con temperatura superiore a 400ºC. 
A differenza del rilevatore di carico, il sensore di scarico registra un’emissione istantanea di raggi infrarossi all’interno del suo cono ottico. Questa caratteristica lo rende particolarmente adatto ad individuare la presenza del pezzo sul braccio di scarico durante la rapida rotazione. 
Si differenzia per la presenza sulla cassa di un piccolo trimmer in sostituzione del potenziometro, che permette di regolare la sensibilità del sensore in funzione della temperatura del pezzo.
Mod. SI-200 - Rilevatore sviluppato specificatamente per la rilevazione dei pezzi in acciaio.
Il sensore di carico GEVA SI-200 rileva un’emissione di raggi infrarossi da pezzi caldi con temperatura superiore a 700ºC. 
Quando il pezzo entra nel cono ottico del rilevatore, quest’ultimo invia un impulso elettrico al PLC, che registra la presenza del pezzo e consente all’automazione di caricare gli stampi della pressa.
Un potenziometro permette di regolare la sensibilità del sensore (quantità di radiazioni infrarosse assorbite) in funzione della temperatura del pezzo. 


Impianto per la lubrificazione volumetrica 
 
Questo sistema permette di avere più punti di lubrificazione che permettono a lubrificazione indipendente per lo stampo superiore o inferiore con la possibilità di avere un controllo totale sul lubrificante da nebulizzare.
Il sistema viene fornito con un serbatoio ad alta pressione e completo delle eventuali elettrovalvole e indicatori meccanici della quantità di lubrificante.

Immagini

Torna su